(14) Anche il comune di Palermo con #HomelessZero

2016, Ott 31 | Notizie

Il Comune di Palermo sostiene attivamente la fio.PSD – Federazione Italiana Organismi per le Persone senza dimora, di cui è socio, promuovendo fattivamente le attività di altissimo valore sociale della federazione”. A sostenerlo in un comunicato stampa diramato oggi dal comune di Palermo è il sindaco siciliano Leoluca Orlando, che nello stesso comunicato evidenzia di aver dato mandato di ospitare presso il sito istituzionale comune.palermo.it la campagna di comunicazione, con la pubblicazione dello spot di promozione sociale che vede protagonisti tra gli altri gli attori Richard Gere, Susan Sarandon e Iain Glen.

“Quello dei senza dimora è un fenomeno di proporzioni enormi, su tutto il territorio nazionale – si legge nella nota – Tuttavia, sebbene Palermo sia la terza città per numero di senza dimora (dopo Milano e Roma) che chiedono di accedere ai servizi a bassa soglia, come mense e dormitori, il numero assoluto dei senza tetto è sceso, così come l’incidenza sul numero nazionale: nel 2011 in città c’erano 3.829 senza casa, pari all’8% dei senza casa italiani, e nel 2014 erano 2.887 pari al 5,5% del totale (fonte Istat – 10/12/2015)”.

15559545166_d9061ae37c_h
Shares

Il Comune di Palermo dispone attualmente di un dormitorio comunale, “Casa Muhil” in Piazzetta della Pace, aperto circa tre anni fa e gestito in accreditamento dalle associazioni onlus “La danza delle ombre” e “Frate Gabriele Allegra”. Il dormitorio ospita ogni notte circa 35 persone senza fissa dimora, offrendo loro un posto letto, bagni docce ed il necessario per l’igiene personale, oltre ad assistenza medica e psicologica, sportello legale, sostegno abitativo e lavorativo ed altri servizi per i bisogni primari.

Un altro centro è in fase di realizzazione in via Messina Marine, nei pressi dell’ex deposito delle locomotive. Sebbene i lavori abbiano subito un rallentamento – a causa di un gravissimo atto di vandalismo con la distruzione di tutti i lavandini, le tubature ed il contro soffitto nei due piani dei locali ed il furto di sanitari, condizionatori e fotocopiatrici – dovrebbe essere operativo entro l’inverno. All’interno del dormitorio – gestito da un ente di terzo settore attraverso il regime di accreditamento con il Comune, che provvederà a rimborsare una quota di 5 euro a posto letto – potranno trovare ospitalità notturna 40 persone senza dimora.

“Il dormitorio non è la soluzione al fenomeno dell’emergenza abitativa della città ma un punto di partenza per aiutare chi vive per strada”, ha detto l’Assessora alla Cittadinanza Sociale, Agnese Ciulla.

Attualmente, sono diverse le associazioni che fanno parte del raggruppamento di enti non profit che in convenzione con il Comune, si occupano di prestare assistenza ai senza dimora: Angeli della Notte, Frate Allegria, Anas, Rotary, Francesca Morvillo, Apriti Cuore, Danza delle Ombre, Cristo tra i poveri, Croce Rossa Italiana, Arnibas, Sant’Egidio, Le Ali, Caritas e Santa Chiara, l’Istituto Opera Don Calabria.

Contattaci

14 + 14 =

Sostieni anche tu la campagna

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This

Condividi

Io sono con #HomelessZero