(28) A Milano cittadini più coinvolti & più sicuri

2016, Nov 23 | Azioni, Notizie

jannacci
Shares
Il Comune di Milano, socio fio.PSD, ha lanciato presso la Casa d’Accoglienza E. Jannacci, il programma di assistenza “Cittadini più coinvolti e più sicuri”. Un progetto che mira a dotare i senza dimora, di una “Tessera Salvavita” da portare sempre con sé, con la propria foto, con i propri dati ed informazioni ed un numero da chiamare da parte dei soccorritori in caso di bisogno.

Superata la fase sperimentale di 18 mesi (giugno 2012 – dicembre 2013) , l’iniziativa “Anziani più Coinvolti & più Sicuri “ , scaturita in seno al Piano anti solitudine del 2012, si è evoluta nel progetto “Cittadini più Coinvolti & più Sicuri”, rivolto a tutti i cittadini e, in modo più mirato, alle frange deboli e fragili della città (anziani – persone con disabilità – persone sole – situazioni di emarginazione).

L’obiettivo del progetto è l’incremento reale e percepito della sicurezza psico-fisica, da realizzare mediante un programma di assistenza effettuato da Operatori dei servizi socio-sanitari e Volontari che si affiancano alle persone per predisporre insieme strumenti di aiuto utili nella vita quotidiana e determinanti in situazioni di difficoltà ed emergenza medico-sanitaria. Chi aderisce al progetto riceve inoltre strumenti informativi personalizzati, realizzati in funzione delle esigenze specifiche, per chi sta a casa e per chi si muove sul territorio.

Gli strumenti:
• permettono il superamento dell’anonimato medico sanitario, cosa importante quando non si è in grado di cooperare con i soccorritori
facilitano il soccorso quando necessita
• permettono di affrontare l’evoluzione dei bisogni per favorire la permanenza al domicilio.
• rappresentano il risultato di un processo di collaborazione personalizzato, che favorisce la diffusione della cultura della prevenzione, con la conseguente riduzione degli interventi d’emergenza

dslabel
Shares
Ad oggi il Progetto è stato adottato da Parrocchie, Comitati Inquilini, Centri Diurni e d’Accoglienza per persone con disabilità e per migranti e per iniziative di Buon Vicinato ed è stato accolto nei servizi sociosanitari del Territorio. Si avvale della collaborazione dell’ufficio volontari del Comune di Milano coordinati dalla funzionaria Stefania Zazzi, che operano attivamente per il progetto, oltre alle altre collaborazioni con parrocchie e due Comitati Inquilini e occasionali Onlus interessate al tema.

Il Progetto è partito grazie ad una applicazione digitale, l’APP “Il Telefonino, il tuo salvavita” , ideata da “Medici volontari italiani”, si avvale delle nuove tecnologie, predispone per ulteriori nuovi servizi di assistenza a distanza, per percorsi di inclusione delle fasce deboli e di coesione sociale nella vita urbana. Per questo è inserito nelle azioni promosse dal Comune per Milano-Smart City.

“L’assessore comunale alle politiche sociali, Pierfrancesco Majorino – fa sapere il Comune di Milano – ha inserito a pieno titolo la TS nel Piano per i Senza Dimora 2016-17 a partire dalla stagione invernale e da questa settimana verrà sperimentata la consegna della TS con l’uso di un braccialetto di riconoscimento utile per la consapevolezza dei singoli e per le ambulanze, che saranno sensibilizzate al tema. Questo processo è stato presentato lo scorso 18 novembre alla convocazione di un Tavolo di confronto (circa 150 onlus) dal titolo “Milano, quali politiche per l’accoglienza e l’integrazione” e la TS è stata riconfermata come valido intervento socio-sanitario ormai diventato istituzionale. Si procederà alla preparazione a Milano degli Stati Generali sull’immigrazione e l’ accoglienza a valenza nazionale”. Importantissimi gli ultimi dati sulla Tessera Salvavita, con la previsione di 100 Tessere consegnate per il 14 dicembre, giorno che sarà festeggiato con gli ospiti ordinari e il personale, quest’ultimo reduce di un corso di formazione sul Salvavita.

Entrato a pieno titolo nel novero dei programmi comunali, inteso anche come sviluppo della “buona pratica del Salvavita” , il Progetto ha avuto i seguenti riconoscimenti: a livello nazionale è stato premiato al Forum PA 2013 – sezione Sanità Digitale, a livello regionale da parte di Ancitel Lombardia è risultato tra i vincitori del concorso “Quanto è smart il tuo Comune?”.

Contattaci

7 + 8 =

Sostieni anche tu la campagna

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This

Condividi

Io sono con #HomelessZero